top of page

Serie C Femminile, Di Lucca: “Piedi di piombo, ma non ci dobbiamo porre limiti”


Marino (Rm) – La prima squadra femminile del Marino Pallavolo è tornata nella massima categoria regionale, la serie C. Dopo la bellissima cavalcata della scorsa stagione, le ragazze di coach Marco Di Lucca sono pronte ad affrontare la nuova sfida e ovviamente a guidarle c’è il medesimo allenatore: “Abbiamo cominciato la preparazione dallo scorso 28 agosto e le ragazze si stanno allenando con intensità e impegno”. Il gruppo presenta pochissimi cambiamenti da quello che ha fatto benissimo in serie D: “E’ rientrata Ilaria De Angelis che era già con noi e si era fermata per un anno per motivi di studio, per il resto il roster è quello che ha vinto il campionato di serie D. Dal settore giovanile sono salite due atlete del 2007: si tratta di Benedetta Terribili che sarà secondo libero al posto di Fabiana Oropallo e del centrale Martina Massafra. Conosco molto bene queste due ragazze per averle allenate nelle giovanili e sono convinto che possano dare il loro contributo anche in un torneo complicato come la serie C”. Di Lucca parla dello spirito con cui il Marino Pallavolo si presenta ai nastri di partenza: “Affrontiamo questo torneo da neopromossi e quindi dobbiamo andarci con i piedi di piombo, ma al tempo stesso non ci dobbiamo porre obiettivi o limiti precisi. Alla fine del girone d’andata si capirà qualcosa di più sul valore delle varie squadre e anche sul tipo di campionato che possiamo fare. Un primo obiettivo, comunque, è quello di “gettare le basi” e calarsi nella nuova categoria nel girone ascendente e poi in quello di ritorno raccogliere i frutti e fare più punti. Dobbiamo pensare a crescere partita dopo partita, a partire dall’esordio fissato il 7 ottobre. Faremo alcune amichevoli prima di quella data dando spazio a tutte le ragazze”. Anche per Di Lucca sarà un debutto assoluto nella serie C femminile: “Ho allenato due anni in serie C maschile a Velletri, tra il 2018 e il 2020. Ho dato un’occhiata agli organici delle altre e ho visto diverse giocatrici esperte, quindi dovremo dare battaglia in ogni partita. La nostra politica, però, rimane sempre la stessa: dare la possibilità alle ragazze del nostro settore giovanile di fare un’esperienza importante in un campionato di livello. Favorite? Credo che il Priverno, che l’anno scorso ha sfiorato la promozione, e Colleferro, che è retrocessa dalla B2, possano essere tra le protagoniste”.

Komentáře


bottom of page